Fatture d’Amore, sono potenti?

Lui non ti ha mai guardata, ma tu non riesci più a vivere senza la sua presenza. Lei ti ha sempre amato ma adesso sta per tradirti con un altro. Ti senti sola, e vuoi a tutti i costi un compagno … . I motivi per desiderare fortemente un rapporto con un’altra persona sono tanti. E a volte spingono a cercare soluzioni estreme pur di ottenere quello che si desidera. Le fatture d’amore, ad esempio, sono tornate di moda. O forse non erano mai sparite. Anche nell’era iper tecnologica, infatti, si è continuato a usare questi metodi antichissimi per far scoccare le scintille. Ma funzionano davvero? E quanto sono potenti?

 

Quante fatture d’amore esistono?

Le fatture d’amore fanno parte della magia rossa oppure di quella nera. A seconda di quale si utilizza possono avere una finalità “buona”, cioè di unire nel nome di un sentimento, o “cattiva”, cioè causare una divisione, un divorzio. Le fatture d’amore vere e proprie intendono legare due persone, infatti si chiamano anche “legamenti”. Si eseguono con rituali ben precisi che prevedono: nome della persona da “incantare”, una sua foto, qualche filo dei suoi capelli, oggetti personali che ama portare addosso. Si eseguono tra l’altro in notti di luna, con erbe particolari, oli sacri e incensi.

Alcune fatture d’amore sono dette “potenti”  (vedi dettagli https://www.espertimagianera.com/ )per la particolarità dei riti e perché dovrebbero avere un effetto immediato e totale sulla persona indicata.

 

Cosa sono le “fatture d’amore potenti”?

Le fatture d’amore “potenti” agiscono in modo immediato e totale, senza possibilità di ripensamenti. Per questo necessitano di rituali a parte, pensati appositamente per lo scopo unico. Tra i tanti, quello del “limone”. Secondo antiche tradizioni popolari, il limone è un “conduttore” ideale nei riti di magia. Si può infilzare con spilli, tagliare per infilarvi dentro una foto o un oggetto. La potenza del limone è data proprio dalla sua “acidità”.  Una fattura d’amore potente con il limone in pratica costringe la persona a cui è indirizzata a innamorarsi del mandante. Non c’è via di scampo. Proprio per questo sono pratiche estreme, che sfiorano quell’universo oscuro della magia nera che può diventare molto pericoloso. E per questo non vanno mai eseguite da soli. Le fatture d’amore potenti possono “incatenare” una persona a un’altra per sempre. Anche contro il suo stesso volere!

 

Le fatture d’amore sono dannose?

Come dice lo stesso nome, le fatture “d’amore” vogliono creare sentimenti belli, non brutti. In linea di massima sono sempre rituali benefici, ma possono essere spinti troppo oltre a volte e sfociare in qualcosa di diabolico. Nel vero senso. Per esempio una fattura d’amore che mira solo alla sfera sessuale, senza sentimento, è certamente dannosa. Non fa male fisicamente, ma è eticamente un abuso. Una fattura potente, di fatto, è una costrizione e quindi non crea nulla di “buono”. Sono dette fatture d’amore anche gli “slegamenti”, ovvero rituali che devono portare la persona a “disamorarsi”, a lasciare o a tradire. Si possono usare anche per liberare l’oggetto del proprio desiderio dal legame che ha con precedenti mariti, mogli o fidanzati. E questo è sicuramente dannoso e brutto.